Il fax nell'era del VoIP

Già con l’introduzione della rete ISDN, all’inizio degli anni ’90 e con l’inserimento dell’e-mail nei processi commerciali, il fax sembrava destinato a una fine repentina, ma  ancora oggi, anche se in forma sensibilmente meno diffusa, è in uso in molte aziende. In particolare, la gestione semplice e la certezza del diritto restano aspetti apprezzati.
Con la migrazione dei collegamenti esistenti alla tecnologia Voice over IP (VoIP), gli apparecchi fax possono in linea di massima continuare a essere utilizzati, ma tecnologicamente non si può più garantire una trasmissione sicura.

Gli apparecchi fax analogici, che rappresentano la forma di terminali in assoluto più diffusa, lavorano secondo lo standard G2 o G3 ITU (International Telecommunications Union); apparecchi fax ISDN meno diffusi utilizzano G4. Con la disattivazione della rete telefonica analogica e ISDN e l’introduzione generale di Voice over IP, questi toni devono essere trasformati, prima della trasmissione, in pacchetti dati in quanto il trasferimento dati nelle reti IP avviene esclusivamente in singoli pacchetti.
Nelle reti IP, il percorso tra il mittente e il destinatario cambia in continuazione, anche quando in loco non vengono apportate modifiche agli apparecchi. Per questa ragione nella trasmissione di fax tramite VoIP si riscontrano dei problemi qualitativi.
I provider non hanno alcuna possibilità di controllare o di gestire tutti i fattori sul percorso di trasmissione. Per questo motivo, nelle reti IP nessun provider è in grado di dare una garanzia sulla trasmissione di fax.
Negli ultimi anni, si è affermato come standard per i collegamenti via fax tramite Voice over IP in particolare il protocollo fax T.38 o FoIP (Fax over IP) (ITU). Tuttavia, non tutti gli operatori di reti telefoniche supportano questo standard.  In linea di massima, una trasmissione con il protocollo fax T.38 funziona unicamente quando tutti i sistemi nell’intera catena dei collegamenti supportano quel protocollo.
Con qualsiasi standard, così come avveniva finora nelle reti telefoniche classiche (TDM), continuano a verificarsi problemi di trasmissione nella comunicazione via fax. L’operatore di rete non ha, e finora non ha mai avuto, un obbligo di garantire la trasmissione tra tutti gli apparecchi fax in reti diverse (internazionali). A causa del grande numero e della varietà degli apparecchi e dei sistemi era ed è tecnicamente impossibile.
Poiché il passaggio al VoIP si sta verificando in tutto il mondo, il mantenere tecnologie analogiche esistenti a lungo termine non risulta essere una soluzione appropriata.

Da sempre installiamo prodotti con collegamento basato su VoIP e ha pertanto abbiamo acquisito una vasta esperienza nel collegare clienti commerciali.

I nostri prodotti voce VoIP supportano con modalità diverse le trasmissioni via fax. Tuttavia, non riusciamo a garantire la trasmissione di fax a causa dei limiti descritti in precedenza. La trasmissione di fax viene supportata esclusivamente con «best effort».
Il nostro fax elettronico Fax-VoipTel lavora con una tecnologia ponte che collega il fax analogico con l’e-mail digitale. In questo modo riusciamo elaborare grandi quantità di fax di più pagine in modo rapido e affidabile, eliminando i costi di stampa e di manutenzione degli apparecchi fax. I fax in entrata vengono inoltrati a un indirizzo e-mail, mentre i fax in uscita vengono inviati tramite il portale utenti online come allegato PDF.
Per molte aziende, oggi come in passato, il fax risulta essere indispensabile. VoipTel offre soluzioni affidabili che poggiano sul Voice over IP, supportando aziende di ogni ordine di grandezza.

Fornitori

Società del gruppo VoipTel

Operatore telefonico svizzero
Tel. +41 (0)91 9116601
www.swissvoiptel.ch
Soluzioni IT per aziende
Tel. +41 (0)91 2103100
www.voiptelservice.ch

VoipTel International SA

VoipTel Italia S.r.l.
Via F. Caracciolo 30
20155 Milano - Italy
Tel. +39 02 84160000
info@voiptelitalia.it
P.IVA 09677630965
ROC 28586